La Calabria sul mercato svizzero 2024 Attività di “Incoming agroalimentare”

La Camera di commercio italiana per la Svizzera, dietro mandato della Regione di promuovere le eccellenze enogastronomiche calabresi in Svizzera, organizzerà un incoming in Calabria con due buyer svizzeri, uno del settore vinicolo e il secondo un generalista, nella seconda metà di ottobre, interessati alle seguenti categorie merceologiche: 

  • Vino (vitigni autoctoni, non ancora presenti in Svizzera. Cantine biologiche, naturali, biodinamiche possono avere un vantaggio)
  • Liquori
  • Formaggi stagionati
  • Prodotti dolciari (con scadenza ad 1 anno o ad almeno 3-6 mesi in caso di prodotti stagionali)
  • Pasta secca
  • Conserve e sughi
  • Preparati di frutta e verdura confezionati
  • Prodotti biologici ed ecosostenibili
  • Prodotti particolari e innovativi non compresi nelle categorie di cui sopra

Entrambi i buyer saranno di dimensioni medio-piccole e focalizzati su una fascia di mercato medio-alta, con spiccata attenzione al prodotto artigianale e locale. La selezione delle aziende agricole calabresi sarà condotta prendendo in esame anche le seguenti caratteristiche:

  1. produttrici di tipicità regionali
  2. non ancora presenti sul territorio svizzero o presenti solo in minima parte
  3. packaging dei prodotti attraente
  4. presenza di un sito web
  5. conoscenza di lingue straniere

 Qualora la vostra struttura fosse in linea con quanto richiesto, vi preghiamo di sottoporre la vostra manifestazione di interesse entro e non oltre il 20 giugno a:

Camera di commercio italiana per la Svizzera

Irene Forzoni

iforzoni@ccis.ch

+41 (0) 44 289 2323

Assemblea Generale dei Soci della Camera di Commercio Italiana per la Svizzera. Vincenzo Di Pierri eletto Presidente

Si è svolta il 21 maggio 2014 a Zurigo l’Assemblea Generale dei soci della Camera di Commercio Italiana per la Svizzera (CCIS).

L`Assemblea è stata presieduta, in via straordinaria per via delle dimissioni inoltrate dalla presidente Monica Dell`Anna lo scorso mese di marzo, da uno dei tre Vicepresidenti, l`avvocato Alessandro Sparla, il quale, assunta la presidenza ad interim, ha precisato di essere giunto alla fine del suo mandato.

Gli intervenuti hanno poi preso atto dell`andamento delle attività, attraverso le relazioni della Presidenza, del Segretario Generale, del Tesoriere e delle valutazioni dei revisori dei conti, espletando in tal modo le pratiche previste dallo statuto e approvando all`unanimità i bilanci consuntivo 2013 e preventivo 2024.

L`Assemblea, con una sola astensione, ha poi proceduto al rinnovo delle cariche nel Consiglio Camerale che, alla luce delle conferme, delle rinunce, per ragioni private o per fine mandato, e della disponibilità di nuovi subentranti, risulta ora cosi composto:

  • Bozzo Claudio
  • Gherzi Giuseppe
  • De Luca Leonardo
  • Lissi Alberto
  • Rezzin Stefano
  • Lotti Andrea
  • Risi Cosimo
  • Bottani Dario
  • Calderan Massimo
  • Ferrazzini Agostino
  • Frapolli Elia
  • Dina Alessandro
  • Di Pierri Vincenzo
  • Fedi Mohr Francesca

Conclusi i lavori assembleari il nuovo Consiglio Camerale, in conformità con quanto previsto dallo statuto, si è riunito per eleggere il nuovo Presidente che, con votazione unanime, è risultato essere Vincenzo Di Pierri.

Seconda Giornata della Ristorazione Italiana e Marchio Ospitalità Italiana nel Mondo

Due modi per promuovere l’autentica Cucina Made in Italy in Svizzera

La Camera di Commercio Italiana per la Svizzera, il 18 maggio 2024, parteciperà alla seconda edizione della Giornata della Ristorazione: un evento internazionale voluto per sottolineare il ruolo centrale che l’agroalimentare italiano ha nel mondo per la valorizzazione dei principi fondanti che animano questo settore.

A tal proposito torna a ricoprire un ruolo centrale il Marchio Ospitalità Italiana nel mondo: un vero e proprio brand, promosso da Unioncamere (Unione delle Camere di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato in Italia) e realizzato con il supporto operativo dell’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche – I.S.NA.R.T., di Assocamerestero (Associazione delle Camera di Commercio Italiane all’estero) e delle Camere di commercio italiane all’estero.

L’obiettivo è quello di certificare a livello istituzionale l’alta qualità dei piatti proposti e la loro attinenza con la vera cucina italiana e l’autenticità di ciò che mangiamo. Certificare il proprio ristorante o la propria pizzeria a livello istituzionale, dando risalto all’alta qualità dei piatti proposti e all’attinenza con la vera cucina italiana è il motivo per cui, molti ristoratori italiani in Svizzera, hanno scelto di partecipare all’iter di valutazione necessario all’ottenimento del Marchio.

Entrare a far parte di questa rete è stata, per molti, una vera e propria opportunità anche di aumentare il proprio business e i contatti/clienti che sono alla ricerca di professionalità, serietà, autenticità.

L’occasione della presentazione ufficiale della seconda edizione della Giornata della Ristorazione, fissata per il 16 maggio 2024 alla Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio (Roma), sottolinea ancora di più l’importanza che la ristorazione autentica acquisisce nella valorizzazione del Made in Italy, anche in Svizzera.

Per questo, la Camera offre a ristoranti e pizzerie autentiche italiane, presenti sul territorio elvetico, l’occasione di certificarsi e di entrare nel circuito dei locali “Ospitalità Italiana”.

Come fare? Sarà sufficiente cliccare qui e seguire le istruzioni riportate nella pagina di richiesta.

Quanto alla Giornata della Ristorazione, Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) come ente organizzatore, e Assocamerestero nel ruolo di partner, hanno voluto coinvolgere, a livello internazionale, più di 10 mila locali tra ristoranti, trattorie, osterie e pizzerie che, dal 18 al 26 maggio 2024, celebreranno la Ristorazione Made in Italy, sostenute anche dalle associazioni professionali italiane più rappresentative del settore come Slow Food, Ambasciatori del Gusto, ecc…

La Camera di Commercio Italiana per la Svizzera propone quindi ai ristoranti e alle pizzerie certificate “Ospitalità Italiana nel Mondo”, presenti sul territorio elvetico, di iscriversi gratuitamente all’evento per manifestare il proprio senso di appartenenza ad un settore che non conosce confini e che celebra, attraverso prodotti autentici, sani e riconoscibili, il Made in Italy.

L’adesione alla Giornata della Ristorazione è completamente gratuita: sarà sufficiente iscriversi al sito (Giornata della Ristorazione – Adesioni) per veder comparire il nome del proprio ristorante nell’elenco di quelli che aderiscono all’iniziativa. L’iscrizione, inoltre, darà la possibilità al ristoratore di comparire in un breve filmato che racconta la propria visione di ristorazione italiana all’estero.

Qui alcuni esempi del 2023 https://youtu.be/Hu8wmcv79UE

La Giornata della Ristorazione 2024 sarà supportata da una intensa attività di comunicazione sulle principali reti nazionali italiane e su tutti i canali web della Camera di Commercio Italiana per la Svizzera, ampliando così la visibilità di coloro che decideranno di farne parte.

Selecting Italy: nuovi scenari per il Made in Italy in Svizzera

Trieste, 8 aprile 2024.

La Camera di Commercio Italiana per la Svizzera partecipa alla seconda edizione di Selecting Italy, il più importante salone italiano dedicato all’attrazione degli investimenti esteri verso le realtà italiane.

Un vero e proprio evento di sistema che intende mettere in relazione le Regioni italiane e le opportunità legate prevede due giorni di incontri, tavole rotonde e approfondimenti tra i rappresentanti delle Regioni italiane, gli stakeholder esteri, il mondo accademico e le istituzioni.

Fabrizio Macrì (Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Svizzera) e Luca Valenziano (Addetto Scientifico presso il Consolato Generale d’Italia a Zurigo) prenderanno la parola lunedì 8 aprile alle ore 15.30 nell’ambito della tavola rotonda dedicata al tema: “Il sistema Italia nel nuovo scenario dell’economia aerospaziale”.

La conferenza, così come tutti gli incontri in programma per l’8 e il 9 aprile, sarà trasmessa in streaming sul sito della Conferenza delle Regioni www.regioni.it, sui canali social della Regione FVG e della Conferenza delle Regioni.

In partnership con l’Ambasciata d’Italia a Berna e con il Consolato Generale d’Italia a Zurigo, la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera avvia così nuove opportunità di promozione delle peculiarità e delle eccellenze italiane in Svizzera, a supporto delle filiere territoriali.

 

Guarda l’intervista

Lavorare insieme al futuro: le Camere di Commercio italiane all’estero incontrano i deputati a Montecitorio

Giovedì 7 marzo la rete delle CCIEE ha organizzato alla Camera dei Deputati a Roma un evento per presentare il valore aggiunto e le misure che vengono sviluppate dalla rete a supporto del Made in Italy

Per la prima volta le Camere di Commercio Italiane all’Estero hanno organizzato un evento a Montecitorio per presentare, ai Deputati, l’importanza della rete delle CCIE e il valore aggiunto che queste esprimono sul territorio nel quale operano.

L’evento dal titolo “Lavorare insieme al futuro: le Camere di Commercio italiane all’estero vicine alle imprese nel mondo”, ha permesso di valorizzare anche le misure che le stesse CCIE mettono in campo a supporto del Made in Italy come, ad esempio, l’attrazione di investimenti esteri verso l’Italia e l’impegno profuso a favore della corretta interpretazione delle richieste del mercato che vengono puntualmente trasformate in opportunità di internazionalizzazione ed esportazione per le imprese italiane che vogliano espandersi oltre il confine nazionale.

In platea, con gli altri Segretari Generali delle CCIE, anche Fabrizio Macrì, della Camera di Commercio Italiana per la Svizzera.

Dopo il benvenuto di Anna Ascani (Vicepresidente della Camera dei deputati), di Nicola Carè (già Rappresentante dei Segretari Generali nel Consiglio di Assocamerestero e deputato), e al termine del videomessaggio del Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, è stata la relazione del Presidente di Assocamerestero, Mauro Pozza, a dare avvio ai lavori e alla tavola rotonda.

Numerosi gli argomenti trattati dai Presidenti di alcune Camere che hanno dato un’interpretazione puntuale sul modo in cui vengono affrontati temi, come:  

  • Innovazione e nuove tecnologie
  • Sostenibilità e transizione energetica
  • Attrazione investimenti esteri in Italia
  • Collaborazione Italia-Africa a sostegno dell’industria locale e delle eccellenze italiane
  • Valorizzazione del Made in Italy
  • Attrattività turistica dei territori
  • Organizzazione e offerta di servizi delle CCIE.

A moderare gli interventi, Domenico Mauriello, Segretario Generale di Assocamerestero.

Il dibattito nella Sala della Regina della Camera dei Deputati è proseguito, poi, con l’intervento degli enti e delle istituzioni che collaborano quotidianamente con la rete delle Camere di Commercio Italiane all’estero, come Unioncamere, rappresentata dal Presidente Andrea Prete.

Un evento indispensabile per migliorare, anche a livello politico centrale, la consapevolezza del ruolo cruciale volto dalla rete di Assocamerestero nella valorizzazione dell’imprenditoria Made in Italy nel mondo.

Consolato Generale d’Italia a Zurigo: Assunzione di 4 impiegati a contratto temporaneo

Il Consolato Generale d’Italia a Zurigo intende assumere n. 4 impiegati da adibire ai servizi di Assistente Amministrativo con contratto a tempo determinato della durata di 6 mesi, non rinnovabile.

Per consultare l’avviso di assunzione e conoscere le modalità di presentazione delle domande clicca qui.

I termini per la presentazione delle candidature scadono martedì 20 febbraio 2024 alle ore 23:59.