100 +

Le attività B2B che organizziamo annualmente

300 +

Aziende italiane che seguiamo ogni anno

1000 +

Tra cantine e Consorzi con le quali abbiamo collaborato
agroalimentare italiano in Svizzera

OPPORTUNITÀ E POTENZIALITÀ

Le opportunità per l’agroalimentare italiano in Svizzera

Apprezzato e ricercato, l’agroalimentare Made in Italy, trova nella Svizzera uno dei mercati più interessanti con i quali relazionarsi. Sia i buyer che i consumatori costituiscono infatti un pubblico attento, orientato a prediligere la qualità dei prodotti enogastronomici e ad optare sempre per la loro autenticità.
Da anni, lavoriamo per mettere in contatto i produttori italiani di beni agroalimentari e il loro potenziali clienti elvetici. La nostra missione è quella di favorire l’export del Made in Italy, aiutando le aziende italiane a trovare sul territorio elvetico le giuste controparti, e la conseguente soddisfazione. La domanda elvetica di prodotti agroalimentari autentici e di alta qualità è aperta anche alle piccole produzioni di nicchia italiane, che posizioniamo efficacemente sul mercato grazie al nostro ampio network e all’analisi dettagliata delle opportunità offerte dal mercato interno.

COME AIUTIAMO LE AZIENDE AD ENTRARE NEL MERCATO SVIZZERO

Promozione dell’agroalimentare in Svizzera: i nostri servizi su misura per valorizzare il Made in Italy

Per aiutare le aziende italiane del settore agroalimentare ad entrare efficacemente nel mercato svizzero, proponiamo numerosi servizi che sviluppiamo su misura, adattandoli alle esigenze di ogni singola realtà imprenditoriale che intenda ampliare il proprio business attraverso l’export dei suoi prodotti enogastronomici. Il nostro team struttura una proposta ad hoc in analizzando:
01

Grado di maturità aziendale

02

Esperienza con i mercati esteri

03

Domanda del mercato svizzero

Scopri quali sono le opportunità che anche tu potresti cavalcare per promuovere i tuoi prodotti in Svizzera:

portare in Italia gli operatori svizzeri

FARSI CONOSCERE DAL PUBBLICO SVIZZERO

Educational e masterclass per aumentare la propria visibilità

Non sempre è possibile recarsi all’estero per promuovere la propria azienda o il gruppo di aziende nel quale si opera. Altre volte invece si vorrebbe attirare l’attenzione di buyer e consumatori su una manifestazione che si tiene in Italia.
Per soddisfare anche queste esigenze proponiamo soluzioni efficaci che ci permettono di portare in Italia gli operatori svizzeri più interessanti per il settore a cui appartieni. Le trasferte che organizziamo, sotto forma di educational o press tour, sono pensati sia per far conoscere agli operatori svizzeri, in pochi giorni, tutte le aziende che fanno parte di un ente o di un consorzio, sia per dare ampia visibilità a manifestazioni ed eventi enogastronomici che si svolgono in Italia. Ecco le nostre opzioni:

Cerchi servizi diversi e ancora più specifici oppure desideri combinare più servizi?

Contattaci e cercheremo di trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

agroalimentare italiano in Svizzera

COLLABORAZIONI E PROGETTI ISTITUZIONALI

Promuovere il Made in Italy con progetti articolati

I nostri servizi promozionali e commerciali si intersecano talvolta con progetti di lunga durata o appuntamenti annuali che consentono di promuovere il Made in Italy agroalimentare attraverso iniziative di natura istituzionale e valenza mondiale.
In queste occasioni il pubblico B2B e B2C all’estero viene immerso nella tradizione enogastronomica italiana, con un effetto positivo che si riscontra anche sui risultati commerciali delle aziende produttrici italiane che aderiscono al progetto stesso come attori protagonisti. Ti invitiamo a conoscerli:

La nostra leadership

Un team di esperti a tua disposizione

Personale altamente qualificato che garantisce professionalità, competenza e servizi dedicati per ogni esigenza.

Head of Food and Wine Export, Members Relationship Manager

Irene Forzoni

FAQ

Le domande più frequenti

Consulta le risposte alle domande più frequenti in materia di export agroalimentare. Se non trovi quello di cui hai bisogno, non esitare a contattarci.

Il mercato svizzero è aperto ai prodotti agroalimentari italiani e li apprezza molto, tanto da essere il quinto mercato di destinazione al mondo delle produzioni agroalimentari Made in Italy. La popolazione ha un potere di spesa alto ed è disposta ad acquistare prodotti con un prezzo anche alto purché rispondano a canoni di autenticità e qualità corrispondenti. Chi si appresta a valutare la Confederazione come un luogo in cui esportare il proprio brand deve prepararsi a una trattativa lunga e trasparente, a preparare un piano commerciale di medio termine, a prevedere l’analisi della domanda svizzera, a individuare importatori e spedizionieri affidabili e autorizzati. 

Più che di svantaggi è bene parlare di limitazioni legate soprattutto alla dogana e ai dazi che si applicano al prezzo dei beni che passano la frontiera. Poiché la Svizzera non è un Paese appartenente all’Unione Europea, non è soggetta agli orientamenti vigenti sul mercato libero, con cui i produttori italiani sono più abituati a confrontarsi. Altri limiti sono da imputare anche alle quantità esportabili e alla necessità di essere in possesso del PGI (Permesso generale d’importazione); prima di promuovere il prodotto al ristoratore, al dettagliante o al privato conviene stabilire una partnership con un importatore locale e cioè con chi effettivamente è autorizzato a importare e distribuire il prodotto.
Oltre a rivolgersi a un importatore affidabile, per proporre il proprio vino sul mercato svizzero, si possono prendere in considerazione numerosi canali e altrettante possibilità. Ad esempio puntare sugli incontri B2B con potenziali buyer e con operatori selezionati del settore. Questo permette anche di avviare un’analisi preliminare del mercato che consente al produttore/esportatore di capire se il prodotto possa essere apprezzato dal mercato, se vi siano “concorrenti diretti”, individuare il corretto target di clientela e, in seguito, è decisivo promuovere le etichette verso il cliente finale in modo sia diretto, con azioni B2C, sa indiretto (ovvero coinvolgendo ristoratori e dettaglianti): questo consentirà di collocare velocemente il prodotto sul mercato veicolandolo a una fascia di popolazione già preparata.

L’importatore rappresenta di fatto il ponte indispensabile tra voi e la Svizzera ma, nella fase di promozione al pubblico del prodotto, i ristoratori, i dettaglianti o i privati lavorano meglio se supportati anche dalla stessa cantina italiana che può proporre le proprie etichette anche alla clientela finale. Gli incontri B2C possono rappresentare uno step ulteriore verso il successo della manovra commerciale. Se non sapete come procedere, la Camera, grazie agli anni di esperienza nella creazione del giusto contatto tra domanda e offerta, potrà supportarvi nell’organizzazione dell’evento e/o nell’individuazione del canale di vendita più appropriato per voi.

Il fenomeno dell’Italian Sounding è una delle piaghe maggiori che il settore agroalimentare italiano non solo combatte ma cerca di debellare, beneficiando anche del supporto istituzionale. L’impegno è stato portato avanti con successo in molti Paesi del Mondo grazie al progetto True Italian Taste, finanziato prima dal Mi.Se e poi dal Maeci e affidato ad Assocamerestero, che ha permesso di sviluppare in 41 nazioni attività di sensibilizzazione della popolazione locale sul tema della sofisticazione alimentare, sulla valorizzazione degli autentici sapori italiani e sui danni (economici ma anche biologici) che l’Italian sounding continua ad avere.

In Svizzera in questi 6 anni, e nonostante la pandemia, sono state realizzate almeno 15 iniziative a marchio True Italian Taste tra cui seminari e workshop di sensibilizzazione per la rete retail, pubblico, stampa e ristorazione; presentazioni di preparazione delle aziende italiane al mercato; incontri B2B con importatori; attività di comunicazione e promozione B2C dirette alla clientela finale della distribuzione alimentare in Svizzera. Il True Italian Taste ha anche permesso di sviluppare e ampliare la rete di contatti camerali, svolgendo una vera e propria azione booster a vantaggio del consumo di prodotti agroalimentari autentici italiani da parte della popolazione elvetica.

Fai la tua richiesta

Modulo di richiesta

    Info e contatti

    Entra in contatto con noi

    Le nostre Sedi

    Zurigo: Dolderstrasse 62, CH-8032 Zurigo
    Ginevra: 12-14 rue du Cendrier, CH-1211 Ginevra 1
    Lugano: Via Serafino Balestra 12, CH-6900 Lugano

    Numeri di Telefono

    Zurigo: +41 (0)44 289 23 23
    Ginevra: +41 (0)22 906 85 95
    Lugano: +41 (0)91 924 02 32

    Indirizzi Email

    agroalimentare italiano in svizzera